Green Pass: Novità dal 1 Aprile

Come influisce il nuovo decreto del 1 Aprile sulle regole del nostro Green Pass?

Recentemente è stato firmato e approvato un nuovo decreto legislativo che pone fine allo stato di emergenza e che attenua la normativaGreen Pass vigente in tema di Green Pass. Molte sono le disposizioni e le prassi prese in considerazione dal nuovo decreto che differiscono dal precedente.

Dal 1 al 30 aprile è consentito l’accesso con green pass base:

ristoranti e bar al chiuso (anche al banco);
mense;
concorsi pubblici;

corsi di formazione pubblici e privati;
partecipazione a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi che si svolgono all’aperto;
aerei;
navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
treni a lunga percorrenza (Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità);
autobus interregionali e autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente.
Dal 1 maggio non è più necessario!

Fino al 30 aprile obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso:

a) per l’accesso ai mezzi di trasporto:
aerei;
navi e traghetti interregionali;

treni interregionali (intercity, intercity notte e Alta velocità);
autobus interregionali, a noleggio con conducente;
mezzi di trasporto pubblico locale (TPL) o regionale e mezzi di trasporto scolastico di studenti di primaria, secondaria di primo e secondo grado.

b) per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono:
sale teatrali, sale da concerto e sale cinematografiche;
locali di intrattenimento e musica dal vivo, sale da ballo, discoteche;
eventi e competizioni sportive (es. stadi).

Fino al 30 di aprile obbligo di indossar

e le mascherine chirurgiche nei luoghi di lavoro e in tutti gli altri luoghi al chiuso.

Obbligo vaccinale e accesso al lavoro con green pass

L’obbligo vaccinale rimane fino al 31 dicembre 2022 per gli operatori di interesse sanitario e per il personale della scuola e università.

Fino al 15 giugno rimane l’obbligo di vaccinazione

 per gli over 50 e rimane la multa una tantum di 100 euro erogata dall’Agenzia delle entrate, a chi, pur avendo più di 50 anni, ancora non si è immunizzato.

Dal 1° aprile al 30 aprile richiesto green pass base per accedere al lavoro per tutte le altre categorie.

Quarantena

Dal 1° aprile non verranno più previste quarantene da contatto, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati, per ricorrere allo Smart working semplificato servirà l’accordo individuale tra azienda e singolo dipendente, prorogato al 30 giugno 2022.

Rimane isolato a casa solo chi ha contratto il virus;
Chi ha avuto un contatto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’auto-sorveglianza per 10 giorni con mascherina ffp2 e il tampone sarà necessario solo in caso di sintomi.
Quarantena uguale per tutti, senza distinzione tra chi ha fatto il vaccino e chi no.

Per altre informazioni e chiarimenti circa le nuove disposizioni Covid-19 visita la sezione news del nostro sito web, clicca qui.

 

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Leggi altri articoli

Post Correlati

Un defibrillatore a portata di cuore

L’importanza di avere un defibrillatore in azienda pronto all’uso Ogni anno in Italia circa 60.000 persone sono colpite da arresto cardiaco: l’arresto cardiaco improvviso può colpire

Fine stato emergenza Covid 19

Ultime novità Covid 19: fine dello stato di emergenza A seguito della pubblicazione del DECRETO LEGGE N°24 del 24/03/2022, dal 1 APRILE 2022 vengono modificate le misure

Open chat
Posso aiutarti?
Salve,
Posso esserti utile?