Nuova norma per i materiali contenenti amianto

Il cambio della normativa dell’amianto

L’Ente Nazionale Italiano di Unificazione ha pubblicato la UNI 11870:2022 – Materiali contenenti amianto – Criteri e metodi per l’individuazione e il censimento nelle strutture edilizie, nelle macchine e negli impianti, entrata in vigore 14/07/2022.

Materiali contenenti amianto

La nuova 11870 per l’amianto:

Nonostante il divieto di produzione e utilizzazione, attivo in Italia a partire dal 1992, la presenza di manufatti contenenti amianto (Mca) negli ambienti di vita e di lavoro rappresenta ancora oggi una realtà diffusa e quantitativamente significativa, con una molteplice tipologia di prodotti potenzialmente nocivi se non trattati con dovute cautele, in aiuto arriva la norma UNI 11870, la quale norma definisce i metodi per individuare e censire i materiali contenenti amianto nelle strutture edilizie, negli impianti a servizio degli immobili, nei macchinari e negli impianti afferenti a reti di produzione e distribuzione.

Il contenuto della normativa

Dal piano di campionamento alla relazione finale, un percorso completo per le attività di censimento, la norma Uni descrive quanto segue:

  • Fasi del censimento dei MCA;
  • Individuazione dell’addetto al censimento;
  • Individuazione delle attività preliminari;
  • Definizione del piano di campionamento;
  • Realizzazione e del censimento amianto e redazione della relazione finale;
  • Dotazione strumentazioni e dispositivi per attività di censimento;
  • Classificazione dei MCA in base alle condizioni di integrità o danneggiamento.

La norma UNI riporta anche un elenco non completo di prodotti contenenti amianto con la possibile ubicazione e l’attività produttiva coinvolta, la dotazione di strumentazioni e dispositivi utili, nonché la classificazione dei Mca in base alle condizioni di integrità o degrado degli stessi.

Chi deve individuare all’interno di un’impresa i materiali contenenti amianto?

Secondo la normativa vigente del 1994, è il datore di lavoro o il proprietario di un edificio a dover individuare i materiali contenenti amianto al fine di mettere in atto le misure di prevenzione e protezione più adeguate per gestire questo specifico fattore di rischio. In assenza di tali misure, potrebbe nascere un’ errata classificazione dei materiali o la mancata individuazione.


FONTI: UNI – INAIL

Condividi:

Facebook
LinkedIn
Leggi altri articoli

Post Correlati

L’importanza delle certificazioni ISO

Le certificazioni ISO sono utili per quasi tutte le organizzazioni, indipendentemente dalle dimensioni, dal tipo o dal processo. Lo standard ISO per l’istruzione garantisce che ogni

Bando salute e sicurezza: settore moda

Bando per il sostegno a investimenti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza suiluoghi di lavoro: prima applicazione per il Settore Moda. La

PNRR e la nuova Piattaforma Digitale Dati

L’obiettivo della Piattaforma Digitale Nazionale Dati (Pdnd) è favorire lo scambio di informazioni tra gli enti e la Pubblica Amministrazione con i sistemi informativi delle basi dati pubbliche.

INAIL: Repertorio Nazionale

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 13 ottobre 2022, ha pubblicato il Decreto n. 171 dell’11 ottobre 2022, concernente l’istituzione, presso