Dal 1° gennaio 2021, DPI saranno soggetti  ad aliquota IVA del 5 per cento

Il Decreto Rilancio conferma l’inserimento a regime delle mascherine e di altri dispositivi di protezione individuale (DPI) usati per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, nella lista di quei beni soggetti ad aliquota ridotta al 5%, ma per il periodo emergenziale ne prevede l’esenzione.

Oltre a eliminare in via definitiva la clausola di salvaguardia, con il conseguente mantenimento delle attuali aliquote IVA del 10 e del 22 per cento, il decreto Rilancio prevede specifiche misure in materia di aliquote IVA al fine di contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19In particolare, per le cessioni di mascherine e degli altri dispositivi medici e di protezione individuale il decreto prevede – in via transitoria, fino al 31 dicembre 2020 – che l’aliquota IVA sia pari a zero.
Dal 1° gennaio 2021, tali cessioni saranno soggette all’aliquota IVA del 5 per cento.