Fino a 5000€ alle imprese pisane per l’adozione di sistemi di gestione certificati e la certificazione di mascherine
Studio Jonata Casini - Traning & Consulting

Strumenti e indicazioni per le aziende

26 Giugno 2020

Fino a 5000€ alle imprese pisane per l’adozione di sistemi di gestione certificati e la certificazione di mascherine

Fino a 5000€ alle imprese pisane per l’adozione di sistemi di gestione certificati.

Nuova opportunità per le aziende iscritte alla Camera di commercio di Pisa.

Fino a 5000€ a fondo perduto a copertura del 50% di spese sostenute o da sostenere per l’adozione di sistemi di certificazione e/o per la certificazione della produzione di mascherine.

I progetti per i quali si richiede il voucher, al momento della presentazione della domanda possono essere già terminati (ma iniziati dopo il 01/01/2020), non ancora iniziati o in corso di realizzazione.

PRESENTAZIONE DOMANDE:  01 LUGLIO2020

Il contributo massimo è così suddiviso:

  • euro 3.500 per certificazioni e prove/analisi sulle mascherine
  • euro 2.500 per l’accreditamento S.O.A
  • euro 5.000 per interventi finalizzati alla realizzazione di almeno due dei diversi tipi di certificazioni

Attenzione: non sono ammissibili i rinnovi di certificazioni precedenti

Tipologie di certificazioni ammesse:

 

A1) Sistema di gestione per la qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001;

A2) Sistema di gestione della sicurezza e della salute dei lavoratori secondo le norme ISO 45001;

A3) Sistema di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni secondo la norma UNI EN ISO/IEC 27001

A4) Sistema di gestione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001;

A5) Sistema di gestione della responsabilità sociale secondo la norma S.A. 8000;

A6) Sistema di gestione dell’energia secondo la norma ISO 50001;

A7) Accreditamento S.O.A.

A8) Sistema di gestione ambientale secondo la norma UNI ISO 14064:2019 e UNI ISO/TS 14067;

A9) Implementazione della Marcatura CE.

A10) Certificazione di conformità con riferimento alla norma Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008, n.305/2008 e n. 306/2008 e DPR. 43/2012

A11) Certificazione BRS (Global Standard for Food Safety)

A12) Certificazione IFS (International Food Standard)

A13) Certificazione UNI CEI 11352:2014

A14) Certificazioni riconosciute dalla Fondazione ZDHC come indicatori di conformità alla ZDHC Manufacturing Restricted Substances List (ZDHC MRSL) (elenco disponibile al link https://www.roadmaptozero.com/input#Indicators)

A15) Certificazione Leather Working Group (LWG) con un rating pari almeno al livello Bronzo

A16) Certificazione di conformità con riferimento alla norma Regolamenti UE 425/2016 relativo ai Dispositivi di Protezione Individuale e Direttiva 93/42/CEE concernente i dispositivi medici e successivo Regolamento EU745/2017 e prove di laboratorio da eseguirsi secondo norme: – “UNI EN 149:2009“ Dispositivi di protezione delle vie respiratorie – Semimaschere filtranti antipolvere – Requisiti, prove, marcatura”; – “UNI EN 14683:2019“ Maschere facciali ad uso medico – Requisiti e metodi di prova”; – “UNI EN 10993 parte I: 2010” Valutazione biologica dei dispositivi medici – Parte 1: Valutazione e prove all’interno di un processo di gestione del rischio

 

Per informazioni: formazione.casini@gmail.com – 370.1331665

 

Related Posts
Potrebbero interessarti:
Open chat
Posso aiutarti?
Salve,
Posso esserti utile?