Emergenza Coronavirus – Quali compiti ha il datore di lavoro?
Studio Jonata Casini - Traning & Consulting

Strumenti e indicazioni per le aziende

17 Marzo 2020

Emergenza Coronavirus – Quali compiti ha il datore di lavoro?

[vc_row css=”.vc_custom_1584008777732{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;}”][vc_column width=”2/3″ css=”.vc_custom_1584009535251{padding-top: 10px !important;}”][vc_column_text]

Coronavirus: le aziende come possono affrontare l’emergenza?

È ormai evidente che la situazione correlata alla diffusione sul territorio italiano del nuovo coronavirus (COVID-19), stia preoccupando tutti, dal semplice cittadino alle istituzioni locali, dalle strutture ospedaliere agli enti pubblici che stanno elaborando norme e indicazioni per fronteggiare il virus.

Quali sono le responsabilità del Datore di Lavoro?

Formazione dei Lavoratori

In questo periodo che possiamo chiamare di emergenza, il Datore di lavoro deve fornire istruzioni adeguate ai propri lavoratori attraverso attività formative.

In tal senso l’articolo 37 D.Lgs. del n. 81/2008 (Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti) rappresenta gli obblighi fondamentali in materia, sanzionando come reati contravvenzionali (penali) i commi che definiscono i capisaldi dell’obbligo formativo:

1. Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a:

a) concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;

b) rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda. (Sanzione per la violazione: arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da 1.200 a 5.200 euro il datore di lavoro – dirigente)

…omiss….

6. La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.

  • In funzione di ciò, il Datore di Lavoro, deve predisporre idonea formazione relativa al rischio biologico legato al Coronavirus.
  • Se inoltre l’Azienda ha fatto la scelta dello smart working, Il Datore di Lavoro deve anche in questo caso eseguire una formazione specifica, evidenziando le disposizioni di Legge applicabili, la tutela del lavoratore, la gestione della sicurezza nel nuovo ambiente di lavoro.

Aggiornamento del documento valutazioni rischi il DVR

Seppur nascano in questi giorni diverse scuole di pensiero, facendo riferimento all’unico documento attualmente pubblicato dalla Regione Veneto in cui si afferma:

In tale scenario, infine, in cui prevalgono esigenze di tutela della salute pubblica, non si ritiene giustificato l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi in relazione al rischio associato all’infezione da SARS-CoV-2 (se non in ambienti di lavoro sanitario o socio-sanitario, esclusi dal campo di applicazione del presente documento, o comunque qualora il rischio biologico sia un rischio di natura professionale, già presente nel contesto espositivo dell’azienda).

Diversamente, può essere utile, per esigenze di natura organizzativa/gestionale, redigere, in collaborazione con il Servizio di Prevenzione e Protezione e con il Medico Competente, un piano di intervento o una procedura per la gestione delle eventualità sopra esemplificate, adottando un approccio graduale nell’individuazione e nell’attuazione delle misure di prevenzione, basato sia sul profilo del lavoratore (o soggetto a questi equiparato), sia sul contesto di esposizione”.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″ css=”.vc_custom_1584009360212{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;}”][vc_message message_box_style=”solid-icon” style=”square” message_box_color=”peacoc” icon_fontawesome=”fa fa-heartbeat” css=”.vc_custom_1584009270983{padding-bottom: 10px !important;}”]

Procedura di sicurezza

E’ possibile attraverso il modulo di contatto sottostante, telefonando alla nostra segreteria al numero 370.1331665, oppure scrivendoci a: formazione@jonatacasini.it avere tutte le informazioni sulla  procedura di sicurezza per l’emergenza Coronavirus personalizzata ed adattata a qualsiasi settore lavorativo.[/vc_message][vc_row_inner css=”.vc_custom_1584009842200{padding-top: 0px !important;background-color: rgba(30,115,190,0.11) !important;*background-color: rgb(30,115,190) !important;}”][vc_column_inner][vc_text_separator title=”Contattaci per approfondire” color=”sky”]




    [/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_column_text]Informazioni utili

    [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

    [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

    Related Posts
    Potrebbero interessarti:
    Open chat
    Posso aiutarti?
    Salve,
    Posso esserti utile?