Mai come negli ultimi decenni la sicurezza sul lavoro è stata oggetto di attenzione da parte del legislatore: sul punto sono intervenuti diversi decreti legislativi e regolamenti, sancendo obblighi stringenti per i datori di lavoro, pena l’applicazione di pene come l’arresto, l’ammenda o sanzioni amministrative.

La normativa di riferimento per il pronto soccorso aziendale resta il Decreto del Ministero della Salute 388/2003, che suddivide le aziende in tre gruppi (A, B e C), in base a tipologia di attività svolta, a numero di lavoratori e fattori di rischio. In base al gruppo di appartenenza, cambia il contenuto obbligatorio della cassetta di pronto soccorso aziendale e il relativo kit di ricambio.

 

 

GRUPPO A