Le aziende stanno riaprendo le proprie porte.. Quali documenti richiedono gli organismi di controllo?

Sono iniziate le prime visite ispettive sulle misure anti-contagio Covid19 nelle aziende da parte degli organismi di controllo esterni.

Dalle prime notizie relative agli accessi presso le attività economiche produttive e commerciali degli organismi di controllo (Ispettorato del lavoro, ASL e forze di polizia) preposti alla verifica dell’adozione e implementazione delle misure anti-contagio Covid-19 possiamo darvi informazioni sui documenti richiesti:

1) il Protocollo contenente le misure adottate nello specifico per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19

2) compilazione di un questionario a risposta “secca” SI/NO articolato in 13 capitoli come disposto dalla nota dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro n. 149 del 20 Aprile 2020 (All. E)

3) fatture di acquisto dei dispositivi di protezione indicati nel Protocollo

4) fatture di acquisto dei liquidi o gel igienizzanti

5) modulo di consegna dei dispositivi di protezione individuali

6) fattura di acquisto del termometro o del sistema di rilevamento della temperatura

7) fattura del pagamento dell’attività di sanificazione

8) documentazione comprovante la formazione dei lavoratori

9) documentazione comprovante l’addestramento dei lavoratori all’ utilizzo dei dispositivi di protezione individuale

10) documentazione comprovante l’attività di informazione

11) nominativi, recapiti telefonici e di posta elettronica delle seguenti figure:

a) Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale o territoriale

b) Medico competente nei casi previsti dal D. Lgs. 81/2008

c) Rappresentanze Sindacali Unitarie (ove presenti).

Per informazioni ed avere una consulenza dedicata alla riapertura della tua attività, non esitare a contattarci: formazione.casini@gmail.com – 370.1331665

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Leggi altri articoli

Post Correlati

Un defibrillatore a portata di cuore

L’importanza di avere un defibrillatore in azienda pronto all’uso Ogni anno in Italia circa 60.000 persone sono colpite da arresto cardiaco: l’arresto cardiaco improvviso può colpire

Fine stato emergenza Covid 19

Ultime novità Covid 19: fine dello stato di emergenza A seguito della pubblicazione del DECRETO LEGGE N°24 del 24/03/2022, dal 1 APRILE 2022 vengono modificate le misure

Open chat
Posso aiutarti?
Salve,
Posso esserti utile?