Covid 19 ed importanza di avere un Defibrillatore (DAE)
Studio Jonata Casini - Traning & Consulting

Strumenti e indicazioni per le aziende

1 Marzo 2021

Covid 19 ed importanza di avere un Defibrillatore (DAE)

Studi di tutto il mondo riportano una connessione tra COVID-19 e gli effetti a lungo termine sul cuore.

Uno studio condotto dal Journal of the American Medical Association ha mostrato che il 78% dei pazienti che si sono ripresi da COVID-19 aveva anomalie cardiache in corso e il 60% aveva la miocardite, che è un’infiammazione del muscolo cardiaco. Entrambi potrebbero mettere i pazienti a rischio di complicanze tra cui aritmie cardiache, insufficienza cardiaca e morte cardiaca improvvisa1

In questi tempi di pandemia da COVID-19, è più importante che mai per le organizzazioni di tutti i tipi pianificare strategie che riducano il rischio di arresto cardiaco improvviso (SCA). L’aumento del rischio di malattie cardiache come lo SCA per coloro che sono guariti dal virus rende più importante che mai avere un defibrillatore automatico esterno (DAE) disponibile negli spazi pubblici.

Prenditi il tempo per conoscere lo SCA, la rianimazione cardiopolmonare (RCP), i DAE e l’importanza dell’intervento precoce da parte degli astanti in caso di arresto cardiaco improvviso. Un intervento precoce con RCP e un DAE potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte.

Siamo a disposizione per fornire assistenza consulenziale sull’acquisto di un defibrillatore, oltre a garantire la formazione certificata ai sensi delle norme vigenti


1Puntmann VO, Carerj ML, Wieters I, et al. Outcomes of Cardiovascular Magnetic Resonance Imaging in Patients Recently Recovered From Coronavirus Disease 2019 (COVID-19). JAMA Cardiol. Published online July 27, 2020. doi:10.1001/jamacardio.2020.3557

Related Posts
Potrebbero interessarti:
Open chat
Posso aiutarti?
Salve,
Posso esserti utile?